-10% newsletter✅ arrow_upward
Passa al contenuto

Sconto 10% se ti iscrivi alla newsletter 🎁

Spedizione Gratis in 24/48 h ✈

Disponibile Pagamento in Contrassegno ☑

Email

Come nutrire capelli ricci e secchi

capelli ricci e secchi

I capelli ricci sono meravigliosi ed assicurano un fascino inimitabile. Ma solo se sono morbidi e lucidi. Ecco, quindi, come nutrire capelli ricci e secchi con ingredienti naturali e nuove abitudini.

I ricci, quando sono ben curati, sono un vero e proprio spettacolo. In caso contrario, rischiano di conferire un look trasandato e poco glamour. Capire come nutrire capelli ricci e secchi, pertanto, è indispensabile per coccolare la vostra capigliatura, assicurandovi ricci sempre ben definiti, morbidi e lucenti.

L'utilizzo di prodotti specifici, preferibilmente a base di ingredienti naturali è indispensabile, ma se volete sfoggiare una chioma degna di nota, dovrete anche modificare alimentazione e qualche vecchia abitudine. 

Come nutrire i capelli ricci e secchi

La caratteristica principale dei capelli ricci è che il più delle volte sono secchi. Per questo motivo, uno dei modi migliori di prendersene cura è garantirgli il giusto apporto di sostanze nutrienti e idratanti. In commercio è possibile trovare un gran numero di shampoo, balsami e maschere create appositamente per rivolvere questo problema, ma perché non provare con il potere della natura?

Le maschere con ingredienti naturali, i cosiddetti rimedi fai-da-te per capelli ricci, sono ottime, economiche e garantiscono risultati visibili fin dalle prime applicazioni. Ma lo sapete che potete anche “rinforzare” l'azione dei normali prodotti per capelli, per una sferzata di nutrimento in più?

Ad esempio, aggiungendo qualche goccia di olio di semi di broccolo allo shampoo, al balsamo o alla maschera nutriente, aiuterete i vostri capelli ricci a tornare lucidi e morbidi in tempi rapidissimi. In alternativa, potrete altresì utilizzarlo direttamente sui capelli, asciutti o umidi, per scolpire i ricci e consentirgli di rimanere ben definiti per tutto il giorno.

Anche la spirulina può raggiungere tale scopo. Ricca di magnesio, ferro, betacarotene e proteine del gruppo B, quest'alga è una valida alleata per la salute dei vostri capelli. La potrete trovare, ridotta in polvere, presso le migliori erboristerie o bioprofumerie e vi sarà sufficiente aggiungerne una piccola quantità ai vostri abituali prodotti, per ottenere un'azione fortificante e ammorbidente. 

L'unica perplessità che sollevano questi rimedi naturali per capelli ricci è l'odore che emanano. L'olio di semi di broccolo sprigiona il classico odore del vegetale, mentre la spirulina, essendo un'alga, diffonde un certo aroma di mare. Questo potrebbe frenare molte di voi dal ricorrere a queste soluzioni, ma sappiate che vi basterà aggiungere qualche goccia di olio essenziale per coprire questi odori poco gradevoli. Quale olio essenziale? Non importa, quello con la profumazione preferita!

Rimedi naturali per capelli ricci: il potere delle erbe ayurvediche

Vi stupirà sapere che per prendervi cura della capigliatura, può essere utile spostare lo sguardo oltre confine. E più precisamente nella lontana India, il paese in cui l'Ayurveda, l'antica medicina indiana, si prende cura da secoli non solo della salute, ma anche della bellezza di quel popolo.

Avete presente la morbidezza dei capelli delle donne indiane? Certo, le loro chiome sono lisce, ma non fatevi fuorviare da questo dettaglio: molte delle erbe promosse dalla medicina ayurvedica possono tornare utili anche a voi.

Queste piante ci arrivano sotto forma di polveri e quelle che maggiormente vi interessano conservano inalterate tutte quelle proprietà nutritive e idratanti necessarie al trattamento per capelli ricci, crespi e secchi. Quello che dovete sapere, però, è che alcune di queste polveri possono alterare il naturale colore della capigliatura.

Ad esempio l'Amla è un potente tonificante con effetto anticrespo, che rende i capelli ricci lucidi e forti. Per contro, nel lungo periodo tende a scurirli, quindi ne è consigliato l'utilizzo solo a chi già possiede i capelli neri o non disdegna un eventuale scurimento complessivo della capigliatura.

Al contrario, se i vostri capelli sono chiari o non avete alcuna voglia di modificare il vostro colore originale, per un trattamento anticrespo di sicura efficacia ricorrete pure al Sidr, che grazie all'elevato contenuto di saponine e mucillagini, nutre ed idrata i capelli ricci e crespi, in modo del tutto naturale.

Oppure potreste provare un impacco a base di Methi, che le donne indiane utilizzano anche per lavarsi i capelli. Le saponine in esso contenute, infatti, possiedono una leggera capacità lavante, che lo rendono una valida alternativa allo shampoo. Una soluzione perfetta, ad esempio, qualora foste tentate dal ridurre in modo significativo il numero di volte in cui usate lo shampoo.

Se poi nonostante il potere dell'antica medicina indiana, il problema non fosse risolto, significa che è arrivato il momento di cambiare qualche vecchia abitudine. La cosa vi meraviglia? Ecco come si curano i capelli ricci puntando tutto su accorgimenti all'apparenza banali, ma risolutivi nel lungo tempo. 

Contromisure anticrespo capelli ricci: trucchi e consigli

I capelli ricci, crespi e secchi  richiedono molte cure. Ma quando queste non bastano, ecco che bisogna cambiare qualcosa nel proprio stile di vita. Magari a primo impatto potrà sembrarvi troppo, ma non pensate i vostri splendidi capelli ricci lo meritino?

Ecco, quindi, un breve vademecum per avere sempre capelli ricci sani, lucenti e morbidi:

  1. Non lavate i capelli tutti i giorni – i capelli sono protetti da un sottile strato di sebo, prodotto dalla cute fra un lavaggio e l'altro. Facendo lo shampoo tutti i giorni, finireste per rimuoverlo del tutto, rendendo la capigliatura ancora più secca e crespa. Se ritenete di doverlo fare a tutti i costi, utilizzate il balsamo al posto dello shampoo.
  2. Assicurate una buona nutrizione – il balsamo è fondamentale, ma per nutrire capelli ricci e secchi è necessario ricorrere alle maschere. Potrete acquistarne una in profumeria, in erboristeria o, in alternativa, realizzarne una con ingredienti naturali.
  3. Scegliete cappelli adatti – l'attrito della lana sui capelli ricci tende a renderli ancora più crespi. Se proprio non potete farne a meno, inserite una sorta di cuffia in seta fra cappello e capigliatura, prima di indossarlo.
  4. Tagliate i capelli spesso – l'effetto crespo è spesso causato dalla presenza di doppie punte. Tagliando i capelli regolarmente, potrete ovviare al problema, assicurandovi ricci morbidi e ben definiti.
  5. Assumete acidi grassi Omega-3 – questi composti sono definiti essenziali, tanto più perché il nostro corpo non ne produce. E siccome concorrono in modo concreto a mantenere in salute i capelli e a renderli morbidi e lucidi, è opportuno aggiungerli alla dieta.
  6. Dormite su una federa di seta – al contrario di quanto succede con le federe in cotone, riposando su una federa in seta scongiurerete l'effetto crespo. Scivolando sul morbido tessuto, infatti, i ricci rimarranno lucidi e soffici.

Tutto ciò può apparire complicato, ma in realtà non lo è. Qui avete trovato tutti i consigli e i suggerimenti per capire come nutrire capelli ricci e secchi. Adesso tocca a voi!

Spedizione GRATIS in 24-48h

Reso gratuito entro 30 giorni

Packaging ecosostenibile

Hai domande? Scrivici a info@offtopicbrand.com