Passa al contenuto

-10% SU TUTTO ⚡ Scade DOMENICA

Email

Turbante asciugacapelli: come usarlo e perché

turbante asciugacapelli seta

Il turbante asciugacapelli è l’accessorio che mancava. E quando ne avrete scoperto i vantaggi, vi chiederete come avete finora a farne a meno. 

Quando il phon non esisteva, il turbante asciugacapelli era molto in voga fra le donne, che all’epoca non avevano altra possibilità che sfoggiare lunghe capigliature, da imbrigliare in complesse acconciature.

Oggi il phon trova posto nei bagni di tutte le case, ma allo stesso tempo è risaputo che il calore eccessivo rovina irrimediabilmente i capelli, soprattutto se per loro natura sono ricci, secchi o crespi. Ecco, quindi, che un turbante asciugacapelli diventa la soluzione più pratica e funzionale per asciugare la chioma senza danneggiarla.

Solitamente un asciugamano per asciugare i capelli si presta bene a questo utilizzo, ma se non avete tempo e voglia di imparare ad usarlo, potrete certamente optare per una cuffia casco per asciugare i capelli, con cui otterrete lo stesso risultato, minimizzando gli sforzi per indossarla. E massimizzando i risultati, soprattutto se opterete per un  turbante asciugacapelli in seta!

Inoltre, se avete già sentito parlare di plopping, sappiate che non potrete asciugare i capelli con questa tecnica, senza procurarvene uno. 

Turbante asciugacapelli: come farlo con un asciugamano

I capelli, si sa, andrebbero sempre asciugati all’aria, ma inutile girarci intorno: in inverno, quando fa freddo, nessuno ha voglia di prendersi un raffreddore! Ecco quindi che il turbante asciugacapelli fa proprio al caso vostro.

Indossarlo è semplice. Avete un asciugamano per asciugare i capelli? Ecco, andrà benissimo, l’importante è che arrivi fino alle spalle, in modo da avere la giusta lunghezza, per poter poi essere attorcigliato e fermato sulla testa o dietro le spalle. Un turbante in microfibra per asciugare i capelli vi farà di sicuro risparmiare un bel po’ di tempo: questo materiale è molto assorbente e riuscirà a sottrarre un quantitativo d’acqua maggiore, in pochi minuti. Ma nonostante ciò, non è il miglior turbante asciugacapelli e nel prossimo paragrafo vi verrà spiegato il perché. Per adesso, continuiamo ad indossare la cuffia asciugacapelli.

Dopo aver tamponato la capigliatura e aver districato tutti i nodi, piegatevi a testa in giù, in modo che i capelli siano liberi di penzolare nell’aria. Individuate il centro del lato lungo dell’asciugamano e apponetelo dietro la nuca. Ora, sistemate con cura i due lati dell'asciugamano e portateli contemporaneamente verso la fronte, stringendoli lungo l’attaccatura dei capelli.

Cominciate ad avvolgere l'asciugamano su se stesso, il verso non ha importanza. Quando avrete attorcigliato tutta la lunghezza, tornate in posizione eretta, portate verso la nuca la parte così arrotolata e fissatela, infilando un pezzetto di stoffa sotto l’asciugamano stesso, all’altezza del collo.

istruzioni asciugacapelli turbante seta

In alternativa, potete fare il contrario. In posizione eretta, appoggiate l’asciugamano sulla testa, allineandolo all’attaccatura dei capelli. Il centro del lato lungo dell'asciugamano, in questo caso, dovrà corrispondere al centro della parte superiore della fronte. Adesso portate le mani dietro la nuca e cominciate ad arrotolare il telo su se stesso, avendo cura di imprigionarvi i capelli all’interno. A questo punto non dovrete far altro che portare l’asciugamano davanti a voi, facendolo scivolare sulla spalla e appoggiandolo sulla clavicola. Se avete scelto un asciugamano sufficientemente lungo, si terrà da solo, altrimenti dovrete fissarlo con un mollettone per capelli o con una molletta da bucato.

In ogni caso, ricordate sempre di non stringere il turbante asciugacapelli in modo eccessivo: dovete asciugare la vostra chioma, non farvi venire il mal di testa! Inoltre, se trovate il tutto troppo complicato, sappiate che potrete ricorrere alla cuffia asciugacapelli, che altro non è che l'evoluzione del tradizionale turbante. 

Turbante microfibra o cuffia per asciugare capelli in seta?

Il turbante in microfibra per asciugare i capelli è diventato il must have di tutte le donne che hanno poco tempo da dedicare al dopo doccia. Pratico ed essenziale, permette di ridurre notevolmente i tempi di asciugatura, evitando l’attrito dei comuni asciugamani in cotone. In questo modo è possibile garantire una maggior morbidezza e una lucentezza senza pari alla capigliatura, soprattutto se riccia.

Negli ultimi tempi ha riscosso un certo successo anche l’asciugamano in bambù, che oltre a rispondere alle esigenze delle più accanite ambientaliste, garantisce proprietà antibatteriche e antistatiche, che migliorano l’aspetto del capello.

Ma non c’è dubbio che per capelli soffici e luminosi, il turbante asciugacapelli in seta rimane la scelta migliore. La seta, infatti, oltre ad evitare il fastidioso effetto crespo, regala alla chioma la giusta idratazione, che permette anche ai capelli più secchi di risultare più gestibili e facili da mettere in piega. 

turbante per asciugare i capelli in seta anti crespo

Asciugacapelli cuffia: lo strumento ideale per il plopping

La messa in piega è sempre un momento molto delicato, soprattutto quando i capelli sono ricci. In questo caso, infatti, non basteranno balsami e creme modellanti: ciò di cui avrete bisogno è di una tecnica infallibile per conservare morbidi i vostri boccoli e scongiurare l’effetto frizz.

In poche parole, dovrete affidarvi al plopping, un metodo diventato molto popolare negli ultimi anni, soprattutto perché di facile realizzazione. E poi, il plopping funziona! Dovrete solo procurarvi una cuffia asciugacapelli ed affinare la tecnica.

Una volta terminato lo shampoo, applicate una crema su tutta la lunghezza del capello e appoggiate il turbante asciugacapelli, ben aperto, su una superficie. Questo perché non dovrete raccogliervi i capelli come fate di solito, ma dovrete lasciarceli cadere sopra, piegandovi in avanti. Man mano che vi avvicinate con la testa all’asciugamano, fate in modo che i capelli vi caschino dentro, arrotolandosi su se stessi. Una volta che avrete toccato con la testa la superficie, bloccate i capelli con il turbante, lasciandoli sulla parte alta del capo.

A questo punto, richiudete il turbante e lasciatelo agire per circa 3 ore. Dopo questo tempo, infatti, i capelli dovrebbero essere praticamente asciutti e vi basterà una veloce passata di phon, con il diffusore, per eliminare l’umidità residua dalle radici. In alternativa, se andate di corsa, potrete ricorrere al phon anche prima, avendo però cura di applicare sui capelli una generosa dose di un buon prodotto termoprotettore. In questo modo i capelli soffriranno meno e risulteranno più lucidi e soffici.

Ma in definitiva, non è davvero importante a quale tecnica per asciugare i capelli ricorrerete. Il punto è che per avere capigliature morbide e luminose, non potrete fare a meno del turbante asciugacapelli. È il momento di procurarvene uno.

Spedizione in 24-48h

30 giorni reso gratis

Packaging ecosostenibile

Hai domande? Scrivi in Chat